In questo sito web vengono usati cookie per personalizzare la tua esperienza di navigazione. In alcune sezioni potrebbero anche essere usati cookie di terze parti.

 

Il giorno 10 dicembre 2018 il nostro Liceo assieme a diverse scuole di Udine e provincia ha partecipato alla manifestazione in ricordo del Settantesimo Anniversario della Dichiarazione dei Diritti Umani, contribuendo alla costruzione di un puzzle gigante in Piazza Libertà. Le classi 2E, 2D e 2Blsa hanno svolto delle lezioni di preparazione sulla Dichiarazione dei Diritti e hanno adottato un diritto che poi hanno rappresentato sulla tessera del puzzle, che era stata predisposta per le scuole dagli allievi del Liceo Artistico Sello.

Le docenti di disegno De Fontis, Candotti e Rossi hanno coordinato gli allievi nella realizzazione grafica del progetto, mentre le docenti Del Pin e Santamaria, referenti per il Liceo dei progetti di Educazione alla Cittadinanza e alla Legalità hanno dato il proprio contributo nella parte teorico-organizzativa. Le classi 2E e 2Blsa hanno adottato il diritto al giusto processo e hanno riflettuto sul significato delle pene detentive, mentre la 2D ha rappresentato il diritto alla salute e all’accesso alle cure mediche.

Il 10 dicembre tutti gli allievi delle classi partecipanti si sono dati appuntamento alle ore 11.00 in Piazza Duomo portando il proprio puzzle e da lì, in corteo per le vie del centro di Udine, si sono recati in Piazza Libertà dove è stato allestito il puzzle gigante con le novanta tessere rappresentanti i diritti umani che erano stati oggetto di riflessione in classe. Mentre i ragazzi incastravano le tessere, i compagni delle diverse scuole e i giovani dei Comitati di Libera hanno dato lettura degli articoli della Dichiarazione. Purtroppo alla fine, per motivi logistici, non è stato possibile ammirare a lungo il puzzle completo, ma i docenti che hanno realizzato l’evento si sono mossi per trovare una collocazione permanente al lavoro dei ragazzi, affinché la visione dell’opera artistica sia motivo di riflessione anche per altri adolescenti delle scuole del territorio su un tema così importante e attuale.