In questo sito web vengono usati cookie per personalizzare la tua esperienza di navigazione. In alcune sezioni potrebbero anche essere usati cookie di terze parti.

 

I giorni 30 e 31 maggio la classe 3D, accompagnata dalle professoresse Del Pin, Nonino e Pulvirenti, ha ripercorso le tappe della vita e della storia di San Francesco nei luoghi che lo hanno visto protagonista: Assisi, Santa Maria degli Angeli, Rivotorto e il santuario della Verna. L’esperienza è stata preceduta da alcune lezioni di approfondimento tenute dalle professoresse di italiano e religione.

La Verna, prima tappa del viaggio, è stata raggiunta nel primo pomeriggio di giovedì 30: dopo il pranzo consumato nel “refettorio del pellegrino”, la classe ha visitato il santuario, simbolo della spiritualità cristiana, dove San Francesco ricevette il dono delle stigmate. Scendendo nell'umido "baratro" del Sasso Spicco è stato possibile avere una chiara testimonianza anche dell'aspetto geologico di questo luogo sacro.

Nel tardo pomeriggio gli studenti sono giunti alla basilica di Santa Maria degli Angeli, ai piedi del Monte Subasio, dove hanno trovati ad attenderli la professoressa Del Pin, di ritorno da Roma. La Basilica riveste un ruolo importante poiché ospita la Porziuncola, nella quale San Francesco per la prima volta si raccolse in preghiera con i seguaci del suo movimento religioso. Uscita dalla chiesa, accolta da uno stupefacente tramonto, la classe si è recata in hotel, dove si è conclusa la giornata. Il mattino del giorno seguente, le attività sono iniziate con la visita guidata della basilica di San Francesco, situata sul colle inferiore di Assisi. La cattedrale è il luogo sacro per eccellenza della città, poiché qui sono conservate e custodite le spoglie del celebre santo. La Basilica è un complesso di immenso valore artistico, sia per le strutture architettoniche, sia per i preziosi affreschi di Giotto e Cimabue. E' possibile individuare due chiese sovrapposte: la Basilica Superiore di aspetto gotico, luminosa e slanciata, e la Basilica Inferiore più bassa e austera, alla quale si accede attraverso un portale in stile gotico.

Terminata la visita, gli alunni si sono recati a piedi alla Basilica di Santa Chiara, un edificio caratterizzato da un corpo architettonico con fasce rosa e bianche di pietra del Subasio e dai maestosi archi rampanti di sostegno ai due lati della chiesa. Nella cripta dell'edificio sono conservate le spoglie di Santa Chiara.

Dopo il pranzo, prima di iniziare il viaggio di ritorno, la classe si è fermata a visitare il Santuario di Rivotorto all'interno del quale è stato ricostruito quello che viene chiamato il Tugurio, dove Francesco D'Assisi e i suoi primi compagni si stabilirono per pregare, meditare e lavorare.

Grazie alle esaurienti spiegazioni della professoressa Del Pin e della guida, i ragazzi hanno apprezzato pienamente la bellezza artistica e spirituale dei luoghi francescani e inoltre, avendo avuto la possibilità di trascorrere del tempo libero, hanno potuto osservare la bellezza di Assisi e delle colline dell’Umbria passeggiando per la città.