In questo sito web vengono usati cookie per personalizzare la tua esperienza di navigazione. In alcune sezioni potrebbero anche essere usati cookie di terze parti.

 

Si è concluso il progetto di ASL – impresa simulata “Cittadini e consumatori tra spazio reale e spazio virtuale” dell’anno scolastico 2018/19 con il convegno “Esperienze d’acquisto tra il negozio fisico e quello virtuale : il punto di vista dei giovani”.

 

Nella tavola rotonda del 30 maggio 2019 organizzata dalla Confcommercio di Udine presso la sede della Camera di Commercio di Udine e Pordenone, gli studenti del Liceo Copernico hanno illustrato il programma di ricerca realizzato; esso ha coinvolto oltre 700 ragazzi delle scuole superiori di Udine, ai quali è stato somministrato un questionario sulle loro preferenze ed abitudini relative ai luoghi urbani di ritrovo dei giovani, le abitudini sociali e di carattere culturale e la visione dell’essere cittadino e consumatore consapevole al giorno d’oggi.

Nella tavola rotonda condotta dal giornalista Domenico Pecile, con la presenza dell’Assessore alle politiche giovanili del Comune di Udine Alessandro Ciani, Giovanni Parise in rappresentanza della Consulta Provinciale degli studenti di Udine, e gli imprenditori Andrea Cumini, Antonio Maria Bardelli e Stefano Ritella, si sono confrontati i dati emersi dal questionario nella sintesi dell’indagine statistica .

Il lavoro organizzato ed elaborato dall’arch. Roberto Cocchi in collaborazione con il prof. Luca Grassetti dell’Università di Udine, si è sviluppato in un percorso realizzato con un gruppo “pilota” di 11 allievi del triennio del Copernico, i quali hanno studiato ed approfondito la normativa legislativa del riconoscimento di cittadinanza ( costituzione, norme di settore, realtà locali d’impresa commerciale ) valendosi della collaborazione di 3 imprenditori, con i quali hanno dialogato e si sono confrontati sul senso etico e pragmatico dell’essere in quanto giovani, soggetti portatori di interessi sociali.