In questo sito web vengono usati cookie per personalizzare la tua esperienza di navigazione. In alcune sezioni potrebbero anche essere usati cookie di terze parti.

 

La squadra del nostro Liceo ha partecipato, dal 13 al 14 febbraio 2020, presso i laboratori del “Fiore di Botta” a Padova, alla finale nazionale delle Olimpiadi Europee delle Scienze (EUSO) aggiudicandosi il posizionamento in fascia argento. I ragazzi sono stati protagonisti di una buona prova, con risultati all’altezza in tutte tre le discipline affrontate. Queste gare, infatti, coinvolgono squadre composte da tre studenti, ognuno dei quali è specializzato in uno dei tre ambiti: la Biologia (Ettore De Munari, 3Alsa), la Chimica (Kevin Simon 3Alsa) e la Fisica (Jadu Vidoni 3A). Nel corso della competizione, tuttavia, è importante anche sapere lavorare in gruppo.

I nostri studenti si sono confrontati con le migliori squadre d’Italia in una competizione che è in primo luogo divertente, perché permette ai ragazzi di agire da scienziati e di mettere a frutto non solo le conoscenze studiate sui libri ma anche le competenze laboratoriali e di indagine scientifica. È stata poi anche l’occasione per conoscere compagni di altre scuole e per visitare Padova.

La prova ha avuto come tema “Luce e Colore”. Per la biologia gli studenti hanno classificato alcuni fiori e foglie, estratto e studiato i pigmenti dai petali di una rosa. Per la chimica hanno realizzato una cianotipia mediante una sintesi, studiato una reazione che genera luce ed effettuato una misura di fluorescenza. Per la fisica, infine, hanno misurato l’indice di rifrazione di alcuni liquidi alla lunghezza d’onda di un laser rosso e, per la stessa sorgente, determinato la lunghezza d’onda della radiazione nei liquidi stessi. Tutto questo con, a disposizione, appena 4 ore e mezza.

Complimenti ragazzi!